· 

Cosa mangiare a colazione dopo un sonno rigenerante?

Le nostre giornate sono sempre piene di impegni e con la vita frenetica che conduciamo è necessario riuscire a ricaricare bene le batterie.

 

Il nostro cervello così come il nostro corpo ha, infatti, bisogno di riposare in maniera adeguata per poter partire con le energie necessarie ed affrontare la giornata in maniera ottimale.

 

Sono due gli elementi fondamentali che consentono di acquisire e mantenere questo stato di benessere: dormire bene e fare una colazione sana.

 

Questi due aspetti hanno entrambi un’importanza basilare ed entrambi vengono molto spesso sottovalutati o non considerati.

Prima di tutto bisogna dormire bene

Innanzi tutto bisogna dormire bene perché il sonno è l’elemento che, più degli altri, consente un ristoro al corpo ed al cervello.

 

Per quest’ultimo dormire vuol dire resettare la stanchezza del giorno precedente e ricaricarsi di quell'energia necessaria per affrontare la giornata successiva.

 

La nostra capacità di attenzione e concentrazione dipende anche da ciò.

 

A questo punto scegliere un buon materasso con una buona rete e dei buoni guanciali non può essere più una scelta casuale, ma deve essere ben ponderata.

 

Non c’è una regola adatta a tutti perché ognuno di noi trova la sua comodità in ciò che gli risulta più congeniale, per cui se su qualcosa bisogna risparmiare, non è opportuno farlo su questo.

 

É, infatti, necessario che il materasso vada provato prima di essere acquistato in modo da comprendere quale grado di rigidità sia il più adatto.

 

Riposare bene significa trovare il giusto compromesso tra rigidità e morbidezza tale che ci permetta di sentirci comodi e la rete deve essere adeguata alle nostre esigenze e con le doghe in legno.

 

Insieme ad una sana dormita è importante anche scegliere bene cosa mangiare a colazione.

Cosa mangiare a colazione

La notte che ha consentito un sonno rigenerante deve essere accompagnata, al mattino, da una colazione sana.

 

Che cosa è più opportuno mangiare per fare una buona colazione?

Questo rappresenta il pasto più importante della giornata perché fornisce le energie che ci permetteranno di far funzionare bene l’organismo fino all’ora di pranzo.

É, dunque, opportuno scegliere bene gli alimenti che imbandiranno la nostra tavola a colazione.

L’abitudine più frequente e anche più errata, ma anche legata allo stile di vita che caratterizza la nostra realtà contemporanea, è quella di prendere un caffè al volo senza neanche sedersi.

Il rito della colazione, invece, è fondamentale non solo per le relazioni che si rafforzano, ma anche per fornire il cervello ed il corpo delle energie necessarie per affrontare la giornata.

Una colazione fugace e poco adeguata porterà il nostro organismo a richiedere altro cibo molto presto e, se non si ha il tempo di fare neanche questo, facilmente si mangerà moltissimo a pranzo con il rischio abbastanza reale di mettere su molti chili.

Decidere di nutrirsi bene è una scelta che, a lungo andare premia sempre.

 

Qualche trucco per una colazione sana

Se la tua preoccupazione è arrivare in ritardo, una buona abitudine è quella di preparare ciò che serve per mangiare bene a colazione la sera prima:

ci si sveglierà più rilassati e non si cercheranno delle scorciatoie.

 

Il rischio, infatti, potrebbe essere quello di ingurgitare un cornetto, una brioche o qualunque cosa ci capiti a tiro e che mentre da un punto di vista energetico sono poca cosa, contengono, di contro, una grande quantità di zuccheri.

 

Che cosa è meglio preferire?

Per soddisfare il nostro fabbisogno quotidiano la colazione deve avere almeno 300 calorie: il 30% di ciò che serve per tutta la giornata.

 

Se si preferiscono i cereali è necessario sceglierli bene perché sono spesso molto ricchi di zuccheri e quindi danno soltanto l’apparenza del pasto leggero.

 

Da preferire sicuramente rispetto a tutto il resto è la frutta che, consumata da sola, fornisce non soltanto zuccheri, ma anche fibre, antiossidanti e vitamine tutte cose utilissime sia per avere a disposizione energie per tutto il giorno sia perché aiutano l’organismo a stare meglio.

 

Anche la frutta secca è un ottimo energetico e possiede caratteristiche che permettono di regolare il colesterolo attraverso gli acidi grassi; forniscono, inoltre, una buona dose di proteine.

 

Sulla nostra tavola, inoltre non deve mai mancare una buona dose di calcio attraverso il latte o lo yogurt.  

 

Stiamo attenti ad acquistare latte parzialmente scremato che conserva una parte dei nutrienti togliendone una di grassi, ed inoltre scegliamo yogurt non troppo ricchi di grassi.

 

Per gli sportivi un quadretto di cioccolato fondente a colazione è un ottimo alimento perché apporta potassio e fosforo oltre a soddisfare il palato con una cosa dolce. 

 

Qualche esempio per sapere cosa mangiare a colazione

Se davvero vogliamo fare una colazione ricca possiamo anche rifarci alle colazioni di altri paesi europei.

 

Potremmo, dunque, dare spazio alle uova di cui andrebbe, però, preferito il bianco rispetto al rosso perché più leggero e salutare; alle uova andrebbe associato del pane tostato.

 

Buona colazione, anch’essa molto salutare, è data da una fetta di pane o da fette biscottate rigorosamente integrali con la marmellata, se fatta in casa meglio ancora.

 

Un’altra buona soluzione è la macedonia di frutta perché soddisfa la voglia di qualcosa di buono fornendo energie e fibre necessarie ad una buona partenza.

 

 

 

Di possibili soluzioni ce ne sono una miriade: è giusto trovare quella più adatta alle proprie esigenze ed al proprio palato oltre che alla propria conformazione fisica.

 

 

Dormire bene e fare una colazione salutare sono, dunque, il modo migliore per cominciare in maniera positiva la giornata. 

Scrivi commento

Commenti: 0